DAILY NEWS

31/08/2016

myGreenBritishTour
Petersham Nursery
Richmond

Non me lo sarei mai aspettato.
In una giornata convulsa e piena di emozioni (ma questa è una storia personale, ed è davvero un'altra storia) una rivelazione inaspettata ed una scoperta meravigliosa ...
Invece era lì.
Il mio British Paradise.
Non mi sarei mai immaginata di trovare un paradiso in terra per chi come me e' vittima felice dell'estetica dei muri scrostati, dei tavoli scompagnati, delle conservatory traboccanti di rose, del relax sublime che dona l'eccentricità inglese.
Invece alla fine di una stradina tra cottage dal tetto di paglia e silenzi irreali all'improvviso lei.
Un insieme di serre e giardini e vivai come solo gli inglesi sanno fare, dove mangiare tra vasi di fiori e mazzi di rosmarino.
E così tra rose inglesi, tavoli di ferro traballanti, vialetti profumati, ti siedi in estasi e mangi frittata di cavolo e fiori, con foglie ed erbette, un bicchiere di rose' gelato e ringrazi segretamente il cielo perché possano esistere al mondo ancora luoghi dove la bellezza non è lusso o rifacimento, ma normalità e tradizioni divine e dove tutto ma davvero tutto è perfetto.
(dal tovagliolo di carta riciclata, al crema per le mani bio da metterti dopo averle lavate, alla disinvoltura eccentrica e rilassata che pervade ogni singola foglia, ogni singolo petalo di questo luogo.
Devo davvero fare una guida ai Raptus Viaggi prima o poi perché le meraviglie che ho scoperto in questo mio bellissimo tour e le storie sublimi che ci stanno dietro, mi piacerebbe davvero raccontarle e immaginare ognuna di voi immersa in questi piccoli paradisi.
-continua-
(Nella foto io e il mio Pale Pink Dèvorè Coat in piena sindrome di Stendhal nella serra dove si potevano anche comprare semi e vasetti, rose e lampadari.



myGreenBritishTour
Petersham Nursery
Richmond

Non me lo sarei mai aspettato.
In una giornata convulsa e piena di emozioni (ma questa è una storia personale, ed è davvero un'altra storia) una rivelazione inaspettata ed una scoperta meravigliosa ...
Invece era lì.
Il mio British Paradise.
Non mi sarei mai immaginata di trovare un paradiso in terra per chi come me e' vittima felice dell'estetica dei muri scrostati, dei tavoli scompagnati, delle conservatory traboccanti di rose, del relax sublime che dona l'eccentricità inglese.
Invece alla fine di una stradina tra cottage dal tetto di paglia e silenzi irreali all'improvviso lei.
Un insieme di serre e giardini e vivai come solo gli inglesi sanno fare, dove mangiare tra vasi di fiori e mazzi di rosmarino.
E così tra rose inglesi, tavoli di ferro traballanti, vialetti profumati, ti siedi in estasi e mangi frittata di cavolo e fiori, con foglie ed erbette, un bicchiere di rose' gelato e ringrazi segretamente il cielo perché possano esistere al mondo ancora luoghi dove la bellezza non è lusso o rifacimento, ma normalità e tradizioni divine e dove tutto ma davvero tutto è perfetto.
(dal tovagliolo di carta riciclata, al crema per le mani bio da metterti dopo averle lavate, alla disinvoltura eccentrica e rilassata che pervade ogni singola foglia, ogni singolo petalo di questo luogo.
Devo davvero fare una guida ai Raptus Viaggi prima o poi perché le meraviglie che ho scoperto in questo mio bellissimo tour e le storie sublimi che ci stanno dietro, mi piacerebbe davvero raccontarle e immaginare ognuna di voi immersa in questi piccoli paradisi.
-continua-
(Nella foto io e il mio Pale Pink Dèvorè Coat in piena sindrome di Stendhal nella serra dove si potevano anche comprare semi e vasetti, rose e lampadari.



PHILOSOPHYvideosGALLERYDAILYNEWScontactsRaptusizzati DIVINE SHOPAtelieREvents

© DIVINE ROSE SRL 2007-2019Policy Privacy
P.IVA 01175420254 CREDITS

© DIVINE ROSE SRL 2007-2019Policy Privacy P.IVA 01175420254 CREDITS